STORIA
Informazioni generali

Brasile, oltre 500 anni di storia.

Il Brasile (in lingua portoghese, Brasil), che da un punto di vista istituzionale è la Repubblica Federale del Brasile (RepúblicaFederativa do Brasil in portoghese), è lo Stato più vasto del Sud America, nonchè l’unico paese nel continente americano la cui lingua ufficiale sia il portoghese. È il quinto Paese al mondo sia per estensione geografica che per popolazione


Bagnato ad est dall’Oceano atlantico, il Brasile ha una fascia costiera che si estende per oltre 7491 chilometri. Confina a nord con il Venezuela, la Guyana, il Suriname e con il dipartimento d’oltremare della Guiana francese; a nord-ovest con la Colombia; a ovest con la Bolivia ed il Perù; a sud-ovest con l’Argentina e il Paraguay e a sud con l’Uruguay. Fanno parte del territorio brasiliano anche numerosi arcipelaghi, come il Fernando de Noronha, l’Atol das Rocas, l’arcipelago di San Pietro e Paolo e Trinidade e Martim Vaz.

Il Brasile è stato una colonia del Portogallo dall’arrivo di Pedro Alvares Cabral nel 1500 fino al 1822, anno in cui ottenne la propria indipendenza. Inizialmente proclamatosi indipendente come Impero brasiliano, il Paese si è dato una costituzione repubblicana nel 1889, anche se l’assemblea legislativa bicamerale, ora chiamata Congresso, risale al 1824, anno in cui fu ratificata la prima costituzione. Secondo la Costituzione vigente il Brasile è una Repubblica Federale. Il Presidente in carica è Dilma Roussef, eletta nel 2010. La Federazione è  costituitadal Distretto federale della capitale, dai 26 Stati  e dalle 5564 Municipalità.

L’economia brasiliana è la sesta al mondo per PIL nominale e la nona per potere d’acquisto. L’economia del Brasile registra una delle crescite più veloci. Le riforme in questo campo hanno permesso al Paese di ottenere un nuovo riconoscimento internazionale. Il Brasile è membro fondatore delle Nazioni Unite, del G20, del Mercosur e dell’Unione delle Nazioni Sud Americane ed è uno dei paesi appartenenti al BRIC. Per quanto riguarda l’ambiente, il Brasile ospita una grande varietà di fauna, di ambienti naturali e vaste risorse naturali nei suoi numerosi habitat protetti.

Governo e Politica


La Federazione Brasiliana è la “indissolubile unione” di tre distinti enti politici: gli Stati, le Municipalità e il Distretto Federale. L’Unione, gli Stati e il Distretto Federale  e le Municipalità costituiscono i diversi “livelli di governo”. La Federazione si basa su cinque principi fondamentali: la sovranità, la cittadinanza, la dignità degli esseri umani, i valori sociali del lavoro e della libertà di impresa, e il pluralismo politico. La Costituzione stabilisce formalmente la classica separazione dei poteri di governo (esecutivo, legislativo e giudiziario) che sono sottoposti al sistema istituzionale di controlli e contrappesi.

Il potere legislativo e quello esecutivo sono organizzati indipendentemente nei tre livelli di governo, mentre il potere giudiziario è organizzato solo a livello federale e a livello statale.

Tutti i membri delle istituzioni esecutive e legislative sono eletti direttamente. I giudici e gli altri ufficiali giudiziari sono designati dopo il superamento di esami di abilitazione. Il voto è obbligatorio per tutti i cittadini alfabetizzati tre i 18 e i 70 anni di età ed èfacoltativo per i giovani tra i 16 e i 18 anni, per i maggiori di 70 anni e per gli analfabeti di qualunque età. Insieme a svariati partiti di piccole dimensioni, vi sono quattro rilevanti compagini politiche: il Partito dei lavoratori (PT), il Partito Social Democratico Brasiliano (PSDB), il Partito del Movimento Democratico Brasiliano (PMDB) e i Democratici (DEM). La quasi totalità delle funzioni di governo e di amministrazione sono esercitate da autorità ed agenzie affiliate all’Esecutivo.

La forma di governo è quella di una repubblica democratica, a carattere presidenziale. Il presidente è sia Capo di Stato che Capo del Governo dell’Unione ed è eletto direttamente per un periodo di quattro anni, con la possibilità di essere rieletto per un successivo mandato. Il Presidente designa il Ministro di Stato, che lo assiste al governo. Le camere legislative  sono la principale fonte del diritto in Brasile. Il Congresso Nazionale è l’organo legislativo bicamerale della Federazione ed è costituito dalla Camera dei Deputati e dal Senato Federale. Le autorità giudiziarie esercitano le funzioni giurisdizionali in maniera quasi esclusiva.

Al Congresso sono rappresentati quindici partiti politici. È costume abituale per i politici cambiare partito, e quindi la proporzione dei seggi congressuali detenuti dai partiti cambia regolarmente. I maggiori partiti politici sono il Partito dei lavoratori (PT), i Democratici (DEM) il Partito Social Democratico Brasiliano (PSDB), il Partito del Movimento Democratico Brasiliano (PMDB-centro), il Partito Progressista (PP), il Partito Laburista Brasiliano (PTB), il Partito Liberale (PL), il Partito Socialista Brasiliano (PSB), il Partito Popolare Socialista (PPS), il Partito Laburista Democratico (PDT) e il Partito Comunista del Brasile (PCdoB).